Perché aprire conti correnti "schermati" all’estero è diventato impossibile?

In seguito alla norma che introduce lo scambio automatico delle informazioni tra banche e agenzie fiscali di tutto il mondo. Ciò che si poteva fare 20 anni fa oggi è diventato impraticabile. Mi riferisco in particolare ad una vecchia pratica che ancora oggi vede diversi sostenitori. La creazione di CONTI CORRENTI PERSONALI all’estero SCHERMATI. In via teorica tu puoi avere i tuoi conti correnti dove ti pare e piace in Italia, in Spagna in Cina o alle Barbados. Nessuno può impedirti di aprire conti correnti all’estero. L’OCSE però si è rotta le scatole e ha imposto a tutte le banche di comunicare IN AUTOMATICO i nomi dei suoi correntisti agli Stati in cui sono residenti. I paesi che non avessero aderito a questa convenzione sarebbero stati penalizzati e inseriti in una BLACK LIST che li avrebbe danneggiati. Ma ci sono ancora dei consulenti dilettanti che ti propongono queste pratiche. È pieno di siti internet che vendono strutture offshore a basso prezzo. In realtà sono una trappola! Infatti, oggigiorno aprirsi un conto corrente all’estero senza dichiararlo al Fisco è come ballare il tip tap a piedi scalzi sui carboni ardenti. Ma questo lo sappiamo in pochi adesso lo sai anche tu.

Capital Progress LTD - WEST LINK HOUSE, 981 Great West Rd NW6 7UA - London UK. © Copyright 2018 All rights reserved - Privacy Policy